Legge 440/97: “cura dimagrante”.

Si assottigliano sempre di più i fondi erogati dallo Stato per l’ampliamento dell’offerta formativa, da quanto si evince dalla  Direttiva Ministeriale n° 87 dell’8 novembre 2010.

Lo stato di previsione del MIUR per l’anno 2010 disponeva per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa una somma  complessiva di € 130.213.306,00: così nel bilancio di previsione della Finanziaria approvata fine 2009.  La prima decurtazione avviene con D.L. n° 1 dell’1 gennaio 2010, successivamente convertito in legge n° 30/10, per finanziare le missioni internazionali, riducendo lo stanziamento del capitolo 1270  ad € 128.943.627,00 e successivamente con D.L. n° 125/2010, riguardante “Misure urgenti per il settore dei trasporti e disposizione in materia finanziaria”, lo stesso capitolo è stato ulteriormente ridotto di € 2.166.168,24 , portandolo  a € 126.777.458,76. Tale somma, oggetto della Direttiva Ministeriale 87/10, è la disponibilità finanziaria, per l’anno 2010, del “Fondo per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi”.

La disponibilità del Fondo viene ripartita e gestita secondo quanto previsto dalla Direttiva Ministeriale.

Annunci

FORMAZIONE DOCENTI: leva imprescindibile per una scuola in continua evoluzione

corso di formazione

Nei processi di cambiamento apportato dal conferimento dell’autonomia scolastica, da quanto è cambiato, sta cambiando e cambierà nel sistema d’istruzione, la formazione dei docenti costituisce una leva strategica fondamentale per promuovere e sostenere gli obiettivi di cambiamento e per migliorare la qualità del servizio scolastico.

La formazione è un diritto, ma è anche un obbligo deontologico indispensabile per garantire un profilo professionale adeguato alle nuove esigenze formative richieste dal mercato del lavoro.

Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di 5 giorni per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con l’articolazione flessibile dell’orario di lavoro per consentire la partecipazione a tali iniziative.

Ogni istituzione scolastica è tenuta a dotarsi di un piano annuale delle attività di aggiornamento e formazione dei docenti così come previsto dall’art. 66 del CCNL scuola 2006/09.

Per opportuni approfondimenti sulla formazione docenti, si allega il CCNL scuola, Capo VI, artt. 63-71.

La domanda di esonero dal servizio del personale docente per la partecipazione a tali iniziative, redatta in carta semplice, come da fac-simile, va presentata, con congruo anticipo, alla scuola di sevizio.

Al rientro il docente deve produrre documentazione giustificativa.